Loading...
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli e Andrea Scuderi
Norma - quotidiano d'informazione giuridica - DBI s.r.l.
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli e Andrea Scuderi
07/07/2016

Abrogazione del regime del raddoppio dei termini e clausola di salvaguardia

La Legge di Stabilità 2016, all'art. 1 commi da 130 a 132, ha definitivamente abrogato la disciplina sul raddoppio dei termini che operava ai sensi della previgente formulazione dell'art. 43 del d.P.R. n. 600/1973 e dell'art. 57 del d.P.R. n. 633/72. La vigenza della disposizione ha generato un ampio e noto dibattito giurisprudenziale circa l'operatività del cd. raddoppio con particolare riguardo all'inquadramento temporale del presupposto che nel previgente quadro normativo avrebbe dovuto far scattare il termine raddoppiato in luogo di quello breve ordinario, ossia la presentazione dell'informativa contenente la notizia di reato ai sensi dell'art. 331 c.p.p. che, secondo l'orientamento più favorevole al contribuente, avrebbe dovuto realizzarsi prima che il termine breve si fosse consumato e con esso si fosse realizzata la decadenza dell'azione accertatrice da parte dell'Amministrazione Finanziaria. Lungi dal porre un freno alla vexata quaestio, la modifica legislativa apre una nuova querelle interpretativa circa il regime transitorio applicabile ai periodi d'imposta già accertati ma non ancora divenuti definitivi e dunque, circa l'applicabilità della c.d. clausola di salvaguardia agli accertamenti espletati nel vigore della previgente disciplina.

Caterina Bruno

Contenuto per utenti abbonati

Per consultare il quotidiano d'informazione giuridica NORMA è necessario essere abbonati.
Sei interessato alle nostre notizie? Attiva una prova gratuita di 5 giorni o abbonati subito!
Per scoprire Norma in breve clicca qui...
Sei già abbonato? Digita di seguito le credenziali di accesso
Utente   Password
Ricordami da questo pc  


AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128 Le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi. La riproduzione, la comunicazione al pubblico, la messa a disposizione del pubblico, il noleggio e il prestito, la pubblica esecuzione e la diffusione senza l'autorizzazione del titolare dei diritti è vietata. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della legge 633/1941.

D.B.I. SRL - via Monaco I, 1/A - 90011 Bagheria (PA) - P.IVA 04177320829 - Iscr. Trib. Palermo 41892 vol.343/165