Loading...
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli e Andrea Scuderi
Norma - quotidiano d'informazione giuridica - DBI s.r.l.
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli e Andrea Scuderi
20/03/2018

Il Contratto di sponsorizzazione quale leva di marketing delle Aziende Sanitarie

Con il presente lavoro si è voluto dare "voce", pur con tono flebile, all'innovativo istituto giuridico della sponsorizzazione nella Pubblica Amministrazione e, segnatamente, nell'ambito delle aziende del Servizio Sanitario Nazionale, in ragione del fatto che il contratto di sponsorizzazione fino al più recente passato - e forse ancora oggi - ha avuto scarsissima applicazione pratica probabilmente da ricondurre alla sua stessa origine: il libero mercato e, quindi, il profitto, che, in quanto tale, sul presupposto che (nel comune sentire) esso si realizza a scapito del cittadino, non ha permesso un adeguato sviluppo di questa leva per la distribuzione di beni e servizi pur in presenza di una sempre più limitata disponibilità finanziaria a disposizione delle aziende sanitarie. Ed è in questo contesto che la sponsorizzazione si pone come un'attività di marketing sanitario che dovrebbe essere sempre più adottata dalle aziende del servizio sanitario pubblico senza perciò snaturare la propria mission: generalmente di tutela e promozione della salute degli individui e della collettività, ma, anzi, per rafforzare e, possibilmente, incrementare l'offerta dei servizi sanitari da erogare ai cittadini. La sponsorizzazione, infatti, deve essere vista come una opportunità diretta a creare nuovi rapporti di collaborazione tra il settore pubblico e quello privato finalizzati a co-finanziare nuovi o maggiori servizi da offrire ai cittadini, in una sorta di patto solidaristico volto al bene comune. Nella prima parte del lavoro vengono poste in evidenza le fonti normative della sponsorizzazione mentre nel corpo centrale viene dato rilievo all'aspetto civilistico del contratto di sponsorizzazione e alle sue finalità. La parte finale è indirizzata a focalizzare la distinzione del contratto di sponsorizzazione da quello di pubblicità, nonché la classificazione (per nulla empirica) di sponsorizzazione "tecnica" e di "puro finanziamento", con brevi cenni sul regime fiscale di riferimento. La conclusione, in linea con quanto dedotto nella premessa, è declamata con l'auspicio che l'innovativo istituto giuridico della sponsorizzazione, visto come leva di marketing che permette a una azienda dell'Apparato Pubblico di inserirsi nel tessuto economico-produttivo locale promuovendo un diretto rapporto di collaborazione fra il settore pubblico e quello privato con beneficio e ricadute positive per entrambi, possa trovare particolare accondiscendenza presso le Direzioni Generali delle aziende sanitarie, che, oggi, per definizione, costituiscono nell'ambito territoriale provinciale il punto manageriale più alto dell'Apparato Pubblico.

Vincenzo Ognimè

Contenuto per utenti abbonati

Per consultare il quotidiano d'informazione giuridica NORMA è necessario essere abbonati.
Sei interessato alle nostre notizie? Attiva una prova gratuita di 5 giorni o abbonati subito!
Per scoprire Norma in breve clicca qui...
Sei già abbonato? Digita di seguito le credenziali di accesso
Utente   Password
Ricordami da questo pc  


AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128 Le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi. La riproduzione, la comunicazione al pubblico, la messa a disposizione del pubblico, il noleggio e il prestito, la pubblica esecuzione e la diffusione senza l'autorizzazione del titolare dei diritti è vietata. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della legge 633/1941.

D.B.I. SRL - via Monaco I, 1/A - 90011 Bagheria (PA) - P.IVA 04177320829 - Iscr. Trib. Palermo 41892 vol.343/165