Loading...
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli e Andrea Scuderi
Norma - quotidiano d'informazione giuridica - DBI s.r.l.
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli e Andrea Scuderi
05/06/2015
LAVORO E WELFARE / Professioni

Esame abilitazione avvocato: le proposte di miglioramento del CNF

II parere del CNF sullo schema di decreto del Ministro della Giustizia concernente il regolamento recante disciplina delle modalità e delle procedure per lo svolgimento dell'esame di stato per l'abilitazione all'esercizio della professione forense e valutazione delle prove scritte e orali.

Il Consiglio Nazionale Forense, con comunicato stampa del 3 giugno, ha reso noto di aver inviato, lo scorso 28 maggio al Ministero della Giustizia alcune proposte di miglioramento dello schema di regolamento ministeriale che attua le disposizioni della legge forense con riguardo alle modalità di svolgimento dell’esame per l’accesso alla professione, in attuazione dell’articolo 46, comma 6 della L. n. 247/2012.
Innanzitutto, il CNF ha proposto l’introduzione di termini certi tra le varie fasi delle prove d’esame, per dare ai candidati la possibilità di prepararsi e di organizzarsi nel percorso d’esame.
In particolare, il CNF ha proposto di indicare il tempo intercorrente tra:
la pubblicazione del decreto di indizione degli esami;
la data di presentazione delle domande;
la data di svolgimento delle prove scritte;
la data di svolgimento delle prove orali.
Inoltre, il CNF, ha sottolineato che, posta la non consultabilità dei codici commentati ovvero annotati con la giurisprudenza, la valutazione delle prove dovrebbe essere effettuata solo ed esclusivamente con maggior favore per il candidato che dimostri comunque di conoscere gli orientamenti rilevanti e conferenti al caso sottopostogli e non in maniera negativa qualora, invece, il candidato si limiti alla descrizione del fatto giuridico e degli istituti connessi.
Il CNF poi ha ritenuto “censurabile” il sistema di sorteggio della domande tratto da una database, la cui disciplina appare peraltro non puntuale (ad esempio, manca l’indicazione della ripartizione delle domande per materia) e non rappresenta, probabilmente, un sistema funzionale ad una prova di abilitazione, che comporta la verifica in sede di prova orale delle capacità “professionali”.

Chiara Campanelli
ALLEGATO Generiche / Avvisi, comunicati / Enti vari  22 maggio 2015
AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128 Le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi. La riproduzione, la comunicazione al pubblico, la messa a disposizione del pubblico, il noleggio e il prestito, la pubblica esecuzione e la diffusione senza l'autorizzazione del titolare dei diritti è vietata. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della legge 633/1941.

D.B.I. SRL - via Monaco I, 1/A - 90011 Bagheria (PA) - P.IVA 04177320829 - Iscr. Trib. Palermo 41892 vol.343/165