Loading...
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli - Andrea Scuderi - Pino Zingale
Direzione editoriale di Massimiliano Mangano - Chiara Campanelli 
Norma - quotidiano d'informazione giuridica - DBI s.r.l.
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli e Andrea Scuderi
29/04/2008
UNIONE EUROPEA / Politica commerciale

Cooperazione commerciale Ue - Ucraina

In vigore a partire dal primo aprile 2008 l'accordo in forma di scambio di lettere tra la Comunità europea e l'Ucraina relativo ai dazi all'esportazione.

Il Consiglio dell’Unione europea informa che a partire dal primo aprile 2008 è entrato in vigore l’accordo di cooperazione tra la Comunità europea e il Governo ucraino in forma di scambio di lettere relativo ai dazi all’esportazione.
L’accordo prevede che i dazi applicati dall'Ucraina sui beni prodotti nella nazione ed esportati nella Comunità europea verranno eliminati dall'entrata in vigore dell'accordo sull'area di libero scambio tra l'UE e l'Ucraina, che sarà negoziato dopo la finalizzazione del processo di adesione dell'Ucraina all'OMC (Organizzazione mondiale del Commercio) nel contesto di un nuovo accordo rafforzato.
Lo scambio di lettere è avvenuto tra le due parti nel contesto dell'accordo di partenariato e cooperazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri e l'Ucraina del 14 giugno 1994.
Il suddetto accordo tra la Comunità europea e l’Ucraina è stato pubblicato sulla G.U.U.E. n. L 106 del 16.4.2008.
L’accordo segna il proseguimento dei negoziati per un nuova cooperazione rafforzata che denota tutta l'importanza strategica attribuita allo sviluppo delle relazioni UE-Ucraina.

Gaetano Sardina
ALLEGATO 1 UE / Accordo  16 aprile 2008
ALLEGATO 2 UE / Accordo  24 aprile 2008
ACCORDO
in forma di scambio di lettere tra la Comunità europea e l'Ucraina relativo ai dazi all'esportazione
 
A. Lettera del governo dell'Ucraina
Kiev, 11 dicembre 2007
 
Signor Ambasciatore,
Nel contesto dell'accordo di partenariato e cooperazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri e l'Ucraina del 14 giugno 1994 e conformemente ai negoziati d'adesione dell'Ucraina all'Organizzazione mondiale per il commercio, lo scopo di questa lettera è di confermare che i dazi applicati dall'Ucraina sui beni prodotti nella nazione ed esportati nella Comunità europea verranno eliminati dall'entrata in vigore dell'accordo sull'area di libero scambio tra l'UE e l'Ucraina, che sarà negoziato dopo la finalizzazione del processo di adesione dell'Ucraina all'OMC nel contesto di un nuovo accordo rafforzato.
Si propone che la presente lettera e la sua risposta costituiscano un accordo formale tra le parti.
Questo accordo entrerà in vigore dalla data in cui la Comunità europea riceverà una notifica scritta dall'Ucraina che confermi il completamento delle opportune procedure interne.
Confermo che la presente lettera e la sua risposta costituiranno un accordo formale tra le parti.
Voglia accettare, Signor Ambasciatore, l'espressione della mia profonda stima.
A nome dell'Ucraina
 
M. AZAROV
 
B. Lettera della Comunità europea
Bruxelles, 1° aprile 2008
 
Signor Ambasciatore,
Confermo di aver ricevuto la lettera del governo ucraino datata 11 dicembre 2007 e le porgo i miei ringraziamenti. La lettera recita come segue:
«Nel contesto dell'accordo di partenariato e cooperazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri e l'Ucraina del 14 giugno 1994 e conformemente ai negoziati d'adesione dell'Ucraina all'Organizzazione mondiale per il commercio, lo scopo di questa lettera è di confermare che i dazi applicati dall'Ucraina sui beni prodotti nella nazione ed esportati nella Comunità europea verranno eliminati dall'entrata in vigore dell'accordo sull'area di libero scambio tra l'UE e l'Ucraina, che sarà negoziato dopo la finalizzazione del processo di adesione dell'Ucraina all'OMC nel contesto di un nuovo accordo rafforzato.
Si propone che la presente lettera e la sua risposta costituiscano un accordo formale tra le parti.
Questo accordo entrerà in vigore dalla data in cui la Comunità europea riceverà una notifica scritta dall'Ucraina che confermi il completamento delle opportune procedure interne.
Confermo che la presente lettera e la sua risposta costituiranno un accordo formale tra le parti.»
Confermo che la suddetta lettera e la mia risposta costituiranno un accordo formale tra le parti.
Voglia accettare, Signor Ambasciatore, l'espressione della mia profonda stima.
 
A nome della Comunità europea
P. MANDELSON
ACCORDI
 
CONSIGLIO
 
Informazione relativa all’entrata in vigore dell’accordo in forma di scambio di lettere tra la Comunità europea e l’Ucraina relativo ai dazi all’esportazione
 
Il suddetto accordo tra la Comunità europea e l’Ucraina (GU L 106 del 16.4.2008) è entrato in vigore il 1° aprile 2008.
AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128 Le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi. La riproduzione, la comunicazione al pubblico, la messa a disposizione del pubblico, il noleggio e il prestito, la pubblica esecuzione e la diffusione senza l'autorizzazione del titolare dei diritti è vietata. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della legge 633/1941.

D.B.I. SRL - via Monaco I, 1/A - 90011 Bagheria (PA) - P.IVA 04177320829 - Iscr. Trib. Palermo 41892 vol.343/165